• qdb

L’origine del Bouquet, la storia del lancio e di chi lo prende.



Il bouquet è un immancabile compagno di tutte le spose e la tradizione di portarlo con sè all’altare risale all’antichità.


Le spose forse non lo sanno, ma portano il bouquet perchè secondo le antiche usanze, i fiori simboleggiano un nuovo inizio e recano speranze di fertilità, felicità e fedeltà.


Gli antichi greci e romani, infatti, portavano erbe e spezie profumate per scongiurare la sfortuna durante i matrimoni. C’era inoltre una motivazione igienica, perchè il profumo floreale nascondeva gli effluvi corporei dato che al quel tempo farsi un bagno non era pratica comune.



Farnese Flora statuette, 1871, William Chaffers. Woodburytype, 4 3/4 × 3 11/16 in. The J. Paul Getty Museum, 84.XB.935.23.3.83. Digital image courtesy of the Getty’s Open Content Program via https://blogs.getty.edu/

In epoca medievale, i bouquet da sposa nell'Europa del XIV secolo avevano uno scopo più pratico. La peggiore pandemia della storia, nota come peste bubbonica, ha devastato l'Europa, uccidendo 25 milioni di persone in cinque anni. Anche nei giorni di nozze gioiosi, la peste non era mai lontana. Di conseguenza, le spose portavano mazzi di aglio ed erbe aromatiche, progettati per proteggerla dalla peste, dagli spiriti maligni e dai cattivi odori.


Per contrasto, i bouquet da sposa di oggi sono straordinarie composizioni floreali e simboli di fertilità.


In epoca vittoriana i fiori significavano qualcosa di particolarmente speciale: fu durante questo periodo che nacque la florigrafia, ossia il linguaggio dei fiori, per cui fiori specifici assumevano significati specifici. Se uno sposo voleva inviare alla sua sposa un dolce messaggio in codice, donava alla sposa un bouquet con fiori che trasmettessero i suoi sentimenti d'amore. Allo stesso modo, le spose sceglievano i fiori per trasmettere i propri sentimenti ai loro futuri mariti: una camelia bianca per l’adorazione, la peonia per un matrimonio felice, il ranuncolo per il fascino…


Se quindi, un tempo, le spose sceglievano i fiori romanticamente in base ai propri sentimenti, negli anni questa pratica è andata svanendo e le coppie moderne si basano unicamente sull’aspetto estetico del bouquet e della sua composizione.


Dal momento che le spose di oggi non sono così preoccupate di nascondere un odore o di sfuggire agli spiriti maligni, lo scopo principale del bouquet è quello di essere un bellissimo accessorio.


Alcune tradizioni legate al bouquet persistono ancora oggi. Ad esempio, il bouquet da sposa viene scelto dallo sposo, che poi lo consegna alla sposa il giorno delle nozze. Un'altra tradizione che è sopravvissuta fino ad oggi è il lancio del bouquet, dove la sposa lancia il bouquet ai suoi amici single. Chi lo prende sarà il prossimo a sposarsi.



Cosa significa lanciare il bouquet?


Il lancio del bouquet è una tradizione nata in Inghilterra. Le donne infatti cercavano di strappare un lembo del vestito della sposa o di prenderne i fiori per avere un po’ di fortuna. Per evitarlo, la sposa lanciava il suo mazzo di fiori e scappava.


Diversi secoli fa, infatti, una sposa era considerata molto fortunata. La gente pensava che parte di questa fortuna si sarebbe trasferita a loro se fossero stati in grado di strappare pezzi del suo vestito (letteralmente). Per distrarre i partecipanti alle nozze, la sposa iniziò a lanciare il suo bouquet tra la folla ansiosa. Mentre tutti cercavano di prendere il bouquet, gli sposi correvano verso le loro stanze nuziali. Per questa nuova tradizione, gli invitati al matrimonio hanno smesso di strappare l'abito nuziale.


Lanciare il bouquet simboleggia quindi un modo per trasmetterne la fortuna.


Secondo la credenza popolare, la donna che cattura il bouquet e l'uomo che cattura la giarrettiera saranno i prossimi due a sposarsi.


La sposa dovrebbe lanciare il suo bouquet mentre lascia il ricevimento, ma questo funziona solo se hai intenzione di fare un'uscita formale abbastanza presto… Altrimenti il ​​lancio del bouquet può essere una forma di intrattenimento per la tua serata.


Dopo aver dedicato tutto il lavoro alla progettazione del bouquet perfetto da fotografare, probbilmente il pensiero di lanciarlo può essere spiacevole.


Se decidi di lanciare un mazzo di fiori, chiedi al tuo fiorista di creare un mazzolino più piccolo (e meno costoso) da lanciare, oppure prendi uno dei mazzi della damigella d'onore.



Ph. Nicola Da Lio



4 views0 comments

VEDNO BODI DO DATUMA

NOVICE, POPUSTI IN PROMOCIJE

Naročite se na glasilo in takoj poiščite promocijo.

QUALCOSAdiBLU TRIESTE

Copyright © 2023 QUALCOSAdiBLU - All rights reserved.

info@qualcosadiblu-trieste.com